.
Annunci online

Torna alla home page di questo Blog

cerca

l'androide disprezza
tutto cio'
che è umano




l'androide ha
sensazioni presenti
e
sentimenti differiti




l'androide crede
al paradiso
artificiale




l'androide mangia
di preferenza

sushi

e beve
frullati di fragole
oppure
champagne




l'androide non crede che
la realtà venga prima
dell'immagine
e nemmeno che
l'immagine venga prima
della realtà

ma è convinta che
tra la vita e il cinema
non ci sia
alcuna differenza



d'estate l'androide
non riesce proprio
a spiegarsi
come sia
possibile
sopravvivere
all'inverno




l'oggetto feticcio
dell'androide è
la tour eiffel
soprattutto quando
brilla e
scintilla
di blu
i primi
cinque minuti
di ogni ora




gli idoli dell'androide
sono:
valé bruni tedeschi
diane keaton
katherine hepburn
charlotte gainsbourg
patti pravo


da piccola ha venerato:
raffaella carrà



l'androide non ha
un modello di uomo,
ma forse
non avrebbe disprezzato
la compagnia di:
cary grant
o di
woody allen



la figura preferita
dell'androide:
puntini...dispersi

...disordinatamente...
nello spazio...


l'androide odia
i soldi
e appena ne ha un po'
in tasca
trova subito il modo
di liberarsene,
spendendoli tutti
di preferenza
in una sola notte...



l'androide crede che
il peccato originale sia
il lavoro




la città dell'androide,
quella per cui sarebbe disposta
anche a fare la barbona
è
sconsolatamente,
irrimediabilmente,
fatalmente

parigi



l'androide è fedele,
fedelissima...

ma nel tempo
e non nello spazio



l'androide
tradisce
le aspettative
perché
si ripete ogni volta
in modo
differente



l'androide è

asessuato



l'androide

non ha memoria



l' androide
non si aspetta niente
e
non prevede mai niente



l'androide
se piange
non sa mai perché piange



l'androide
è superficiale
e adora che la gente
glielo rimproveri.

e poi detesta
la psicanalisi !



l'androide si diverte molto
con il virtuale




l'androide
sta bene
e starà sempre bene
con i grassi
che la curano
come una bambola



l'androide
vorrebbe plastificarsi
e
non morire mai


 

l'androide vuole
i capelli lunghissimi e gialli



alla storia
l'androide preferisce
il ritmo



eppure
l'androide è irrimediabilmente
occidentale



l'androide
scrive recensioni
perché non le è
ancora chiaro
il rapporto tra
parola e immagine



l'androide dimagrisce per
diventare bidimensionale
come una figurina,
come una sagoma,
come un disegno dadaista




l'androide fuma
ma non ha
il vizio del fumo



l'androide non ha
alcun vizio
per essere precisi



l'androide non chiama
nessuno
con il suo vero nome,
le fanno un po'
impressione
i nomi di nascita.
e inventa nomi...




l'androide
dice bugie
senza saperlo




all'androide piacciono molto
le parole,
se sono poche

e invece

all'androide piacciono poco
le immagini,
se sono molte




la parola "sogno"
l'androide non la capisce


l'androide non capisce nemmeno
le trame dei film,
anche se sono semplici!





l'androide non ha desideri
e non ha neanche piaceri,

sta quasi sempre bene.



l'androide si chiede che
rapporto abbia lei
con
nietzsche,
ma ancora non lo sa.
probabilmente non
ne ha nessuno.


all'androide piace recitare
zelda o il clown.



l'androide non fa che
rivedere,
in continuazione:

annie hall ,
di woody allen
jules et jim ,
di truffaut

shining ,
di kubrick
à bout de souffle ,
di godard
opening night ,
di cassavetes

vertigo
,

hitchcock
mullholland drive,
di lynch
la dolce vita
,

di fellini
è più facile per un cammello ,
di valeria bruni tedeschi

la notte ,
di antonioni 

sunset boulevard ,
di wylder
bianca,
di nanni moretti


poi, invece,
ci sono film che
restano impressi
negli occhi dell'androide,
anche se non li
rivede quasi mai:

aurora ,
di murnau
la regola del gioco ,
di renoir
laura ,
di preminger
scarface ,
di hawks

loulou ,
di pabst

hiroshima mon amour
,

di resnais
il piacere ,
di ophuls
il volto ,
di bergman




l'androide ascolta
trenta volte al giorno
e canta a squarciagola

la bambola
di patti pravo



in métro,
nelle sale di aspetto,
in treno, in macchina,
mentre la gente noiosa
le parla al telefono,
a tavola, a letto, sul divano,

l'androide
pigramente e distrattamente
legge:
flatlandia,
di abbott


 

1visite.

17 maggio 2011

dejeuner sur l'herbe





permalink | inviato da anniehall il 17/5/2011 alle 22:6 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa





24 aprile 2011

sud east coast




permalink | inviato da anniehall il 24/4/2011 alle 11:35 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa





15 dicembre 2010

rileggendo deleuze







permalink | inviato da anniehall il 15/12/2010 alle 0:34 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa





1 dicembre 2010

cinéphagie - LA CRISI CONTINUA




permalink | inviato da anniehall il 1/12/2010 alle 1:14 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (0) | Versione per la stampa





18 febbraio 2009

a tutti





permalink | inviato da anniehall il 18/2/2009 alle 1:49 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (7) | Versione per la stampa





30 gennaio 2009

john fante a saint ouen




permalink | inviato da anniehall il 30/1/2009 alle 18:37 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa





11 dicembre 2008

il mio compleanno





permalink | inviato da anniehall il 11/12/2008 alle 19:56 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (6) | Versione per la stampa





25 novembre 2008

non manca NIENTE

lo sguardo svuotato di emozioni, la grazia diffranta,
la noia languida, il pallore consumato,
la mostruosità raffinata,
lo stupore risolutamente passivo,
la conoscenza segreta che avvolge...

la gioia iridescente, l'astuzia della maschera terrea,
l'infantile ingenuità, il fascino della disperazione,
la disinvoltura narcisista, la perfezione nel mistero,
l'aura tenebrosa del voyeur, vagamente sinistra,
la presenza pallida, ovattata, magica


Tag inseriti dall'utente. Cliccando su uno dei tag, ti verranno proposti tutti i post del blog contenenti il tag. volto identità warhol carattere andy

permalink | inviato da anniehall il 25/11/2008 alle 21:32 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (13) | Versione per la stampa





29 ottobre 2008

costruendo la guidONE factory

in tutti questi giorni, mesi, di assenza
sono diventata annie warhol,
a deeply superficial person

mi esercito con le personalità degli altri...
questi giorni sono charlotte gainsbourg

alla prossima.




permalink | inviato da anniehall il 29/10/2008 alle 19:8 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (11) | Versione per la stampa





28 febbraio 2008

accecati, dagli anni 30 agli anni 70







permalink | inviato da anniehall il 28/2/2008 alle 14:1 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (45) | Versione per la stampa





sfoglia
aprile